L'Io e l'altro


Questo progetto, che è stato esposto in diverse mostre, presenta una ricerca sui manichini nata agli inizi degli anni 80 e costituita da fotografie a colori, quale testimonianza dell'evolversi dei costumi e di nuovi canoni estetici.

Secondo il prof. Peter Weiermair, critico d'arte, "Valentini ha trovato due interessanti approcci a questo tema, che sono al tempo stesso attuali e innovativi. Da un lato, egli analizza l'aspetto dei manichini dettato dalla moda, che possiede anche sfumature erotiche. Queste opere sono parte di un'attività fotografica sistematica cui interessa fissare immagini di un'epoca e conservarle per il futuro.
Dall'altro lato, è affascinante la successione delle complesse immagini urbane, nelle quali Valentini non solo incrocia gli uomini artificiali con quelli reali, l'esterno della strada, con la gente che passeggia, con l'interno delle vetrine, ma provoca anche, con il coinvolgimento dei riflessi e mediante questi, un'acutizzazione dell'esperienza che ha come oggetto il grado di realtà dell'immagine riprodotta.
Il fotografo coglie persone che si muovono, manichini immobili, ma anche riflessi che s'intersecano nella fotografia. Proprio nell'ambito del gioco condotto con queste immagini sta la forza concettuale di questa fotografia".
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg
Manichini.crop_display.jpg